Diario

Messaggi la lontano #4

Io oggi voglio mandarti un saluto da qui, mentre sono circondato dallo strombazzare dei clacson, dalle urla di una signora che chiama l’ortolano, affacciata ad un balcone altissimo, mentre cala un paniere di plastica azzurra e giro, avvertendo un continuo senso di fame, provocato dal profumo costante di frittura e dolci appena sfornati.

Continua a leggere

Messaggi da lontano #03

Questo è il luogo da dove ti saluto ora , non nell’aridità della Death Valley ma nell’istante che si sussegue all’apnea, appena dopo aver goduto della profondità di un oceano inesistente respiri a pieni polmoni e l’abitacolo di un auto diventa il posto più bello del mondo.

Continua a leggere

Dove io non sono

Quello che è accaduto a me in questi mesi di quarantena è fare dei salti all’indietro, come dicevo a volte sono passi, a volte dei veri e propri voli al passato e ho trovato il tempo, nel ricordare, di godermi tutta una serie di dettagli che mi erano sfuggiti.

Continua a leggere